Pipì su un’ad, Pornhub e una nonna influencer: il principio della memorabilità

Chi è il più grande nemico di chi crea contenuti online?

I clichè.

Molti content creators commettono lo stesso grande errore.

Fanno di tutto per diventare identici a tanti altri.

Pensano, dicono e fanno le stesse cose.

Un esempio?

Murad Osmann.

Con il suo celebre format con la mano tesa verso la sua compagna che è rivolta verso un panorama mozzafiato è riuscito a raggiungere più di 3 milioni di followers.

In breve tempo, centinaia di content creators hanno iniziato ad imitarlo e il suo format è diventato un cliché, una “regola non scritta” nel mondo del travel che ha totalmente perso la sua efficacia comunicativa.

Nessuna delle imitazioni è mai riuscita a raggiungere i livelli dell’originale.

Mi piace definirla “guerra per l’anonimato”.

Una guerra che ogni giorno coinvolge migliaia di content creators che provano a imitarne altri.

Quello che non sanno è che ciò per cui stanno lottando è essere dimenticati.

Ryan Gosling, i Los Angeles Clippers e una psicologa tedesca

Hai mai visto Drive?

Ryan Gosling non è un’autista qualsiasi.

Aiuta bande di rapinatori a dileguarsi dopo i loro colpi.

Nella scena iniziale deve eludere le ricerche della polizia che è alla ricerca della sua Chevrolet Impala bianca.

Volanti della polizia e supporto aereo lo stanno cercando.

In quei momenti l’unica cosa che non vuoi fare è attirare l’attenzione.

Qual è il miglior posto per scomparire?

È più semplice di quello che credi.

Il luogo più affollato di Los Angeles nel momento più caotico della giornata.

Lo Staples Center subito dopo una partita dei Clippers.

3, 2, 1… La partita è finita.

Si infila nel parcheggio, tira fuori il cappellino dei Clippers e all’improvviso è uguale ad altre 20.000 persone.

Come puoi accorgerti di qualcuno che è uguale a tutti gli altri?

In quel caso, devo riconoscerlo, c’è un grande vantaggio nell’essere anonimo.

Ma a meno che tu non stia facendo una rapina è molto difficile che sia una buona idea.

Soprattutto quando si parla di comunicazione e creazione di contenuti

Il motivo è molto semplice.

Il nostro cervello è esposto in ogni momento ad una quantità di informazioni enorme, più di quanto non potrebbe gestire.

Di conseguenza, è programmato per riconoscere e classificare modelli che ci aiutano a semplificare la realtà.

In questo modo non siamo costretti a processare miliardi di bit di informazioni che finirebbero per mandarci in default.

Siamo costretti ad utilizzare delle scorciatoie molto meno impegnative.

Possiamo chiamare queste scorciatoie —> modelli.

Quando riconosciamo un modello inseriamo il pilota automatico e risparmiamo energie preziose.

È solo nel momento in cui uno dei nostri modelli viene infranto che ci rendiamo conto di aver bisogno della nostra piena attenzione.

Pensaci, ci accorgiamo della maggior parte delle cose solo quando cambiano.

Acquisiamo piena consapevolezza della luce quando la spegniamo.

Prestiamo attenzione alla disposizione dei mobili nel salotto quando torniamo a casa e la nostra ragazza li ha spostati.

Lo stesso vale anche online.

La sorpresa fa destare la nostra attenzione.

Si attiva quando i nostri schemi falliscono e ci spinge a capire i motivi del fallimento.

Prova a pensare all’espressione della sorpresa.

Molto probabilmente avrai pensato alle sopracciglia inarcate e gli occhi spalancati.

Il motivo è semplice.

La sorpresa è l’emozione che genera in noi il livello di attenzione più alto in assoluto

La nostra visione si amplia ed il corpo si prepara ad assumere nuovi informazioni.

Cosa voglio dire con questo?

È molto più probabile che le cose inaspettate ricevano maggiore attenzione e vengano ricordate rispetto all’ennesima copia di qualcosa che abbiamo già visto o che conosciamo già.

In psicologia, la prima a teorizzare questo concetto fu Hedwig Von Restorff, da cui prende il nome l'”effetto di isolamento” o effetto Von Restorff, secondo cui quando ci vengono presentati più stimoli omogenei, lo stimolo che differisce dal resto ha la più alta probabilità di venire ricordato.

Perché questo principio è importante nella tua strategia di comunicazione?

Ciò che è fuori posto cattura la nostra attenzione e si guadagna un posto nella nostra memoria.

La memorabilità è direttamente connessa con l’apprezzamento e l’attitudine all’acquisto, oltre ad essere il fattore più importante per stimolare il passaparola.

Alcuni esempi di effetto Von Restorff in azione?

1) Fai pipì su questa pubblicità – IKEA

“Fare pipì su questa pubblicità potrebbe cambiare la tua vita”.

È difficile trovare una headline più strana e memorabile ed è anche il motivo per cui questa iniziativa è riuscita a guadagnarsi così tanta attenzione mediatica.

Ikea ha letteralmente trasformato una sua pubblicità in un test di gravidanza e ha chiesto alle sue clienti di fare pipì sul suo magazine.

Tutte le future madri, avrebbero ricevuto una incredibile sorpresa all’interno della stessa pagina: uno sconto del 50% sul costo della culla.

2) Salmo su Pornhub

Per lanciare il suo nuovo album “Playlist” alla fine del 2018, Salmo ha deciso di pubblicare il video teaser del primo singolo su Pornhub, invece che su Youtube o i propri canali social come qualsiasi altro artista.

La campagna di lancio si è guadagnata l’attenzione di tutto il panorama italiano con menzioni in qualsiasi giornale, blog o televisione.

Il giorno del lancio, l’album ha frantumato qualsiasi record con quasi 10 milioni di stream in un solo giorno su Spotify – 9.956.884 per essere precisi.

3) La mia influencer preferita: nonna Licia

Chi ha detto che una nonna non può essere un’influencer?

Super nonna Licia, con l’aiuto di suo nipote Emanuele Elo Usai ha infranto il modello tipico di influencer portando la sua saggezza e bellezza d’animo su Instagram.

Oggi nonna Licia conta più di 100.000 followers, apparizioni in televisione e menzioni su giornali e riviste di portata nazionale.

4) Danae Mercer: la forza della vulnerabilità

Instagram è diventato il luogo della celebrazione dell’estetica e, allo stesso tempo, un incubo per molte ragazze.

Migliaia di scatti ogni giorno esaltano la perfezione del corpo femminile, molte volte alterando la realtà e creando una gigantesca illusione.

In questo contesto, Danae Mercer si propone come un antidoto a questa cultura.

Ogni suo scatto ha lo scopo di aiutare le ragazze che la seguono a vedere in una nuova luce le loro imperfezioni e rigettare il prototipo di perfezione promosso da molte altre influencer.

Puoi approfondire la sua storia cliccando qui: La forza della vulnerabilità: 2 milioni di followers in 10 mesi.

Recap: il principio della memorabilità

  • Emulare ciò che fanno altri content creators è la strada più veloce verso il dimenticatoio. Dovresti chiederti invece: come puoi infrangere un modello, invece di imitarlo?
  • Comunicare in modo diverso da tutti gli altri ha 4 grandi vantaggi. Ti permette di:
    – ottenere più facilmente l’attenzione del tuo pubblico
    – aumentare la memorabilità (le persone si ricorderanno di te più facilmente)
    – stimolare il passaparola
    – diventare più appetibile per blog, giornali e televisioni
  • Un beneficio collaterale di qualsiasi comunicazione che esce fuori dal copione è l’incredibile facilità nell’ottenere l’attenzione di media, televisioni e giornali. Gli esempi citati in quest’articolo ne sono la perfetta dimostrazione.

Dalla teoria alla pratica

Imparare profondamente significa imparare lentamente. Ciò che rende l’apprendimento efficiente nel lungo termine è ciò che lo rende poco efficiente nel breve termine.

– David Epstein

Questo paragrafo ha il preciso scopo di rallentare il tuo processo di apprendimento per renderlo più solido , flessibile e concreto.

Gli strumenti di cui hai bisogno sono molto semplici: applicazione e pensiero.

Ritagliati del tempo per completare questi esercizi:

  • Analizza il tuo settore di riferimento e definisci una lista di almeno 5 competitor.
  • Studia i loro contenuti e chiediti quali sono i modelli e i pattern su cui si basa la loro comunicazione. Focalizzati sia sugli elementi di forma (format, colori, inquadrature, grafiche), sia sugli elementi di contenuto (il messaggio)
  • Identifica almeno 3 modelli e annotali su un foglio di carta.
  • Chiediti per ogni modello se esistono delle alternative che si sposano bene con i tuoi valori e con ciò che intendi comunicare. In alcuni casi puoi anche provare a capovolgere totalmente i modelli che avrai individuato.

Ad esempio nel settore del fitness un modello molto chiaro è quello di mostrare la bellezza del proprio corpo. Danae Mercer ha capovolto questo modello proponendo un nuovo modello di bellezza.

Nel mondo della musica tutti i singoli vengono lanciati su Youtube. Salmo si è chiesto: esiste un modo diverso di fare le cose?

Nel settore lifestyle la maggior parte delle influencer sono molto giovani, nonna Licia è stata una rivoluzione da questo punto di vista.

Allenati a mettere in dubbio ciò che fanno gli altri.

Non perché gli altri sbagliano, ma per scoprire un nuovo mondo di possibilità.

Parti dal tuo settore e lascia andare la tua immaginazione.

Ecco cosa puoi fare ora..

  1. se hai trovato interessante questo articolo, puoi condividerlo con qualcuno a cui credi possa essere utile.
  2. ti consiglio di entrare a far parte gratuitamente della più grande community italiana dedicata ai social media. Mi troverai lì insieme ad altre 40.000 persone!
  3. puoi seguire questa mia lezione per entrare in Matrix e creare la tua strategia di comunicazione online.
  4. corri ad ascoltare il mio podcast.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Nuovi contenuti.
2 volte al mese. Gratis.

Altri articoli interessanti

Copyright @RenatoGioia — Privacy Policy
P.IVA 02364350971
designed by: onlab.io